Il Consulente didattico e rieducatore della scrittura per la prevenzione e il recupero delle difficoltà grafomotorie

1) Il Consulente didattico per la prevenzione e il recupero delle difficoltà grafomotorie si occupa dell’apprendimento della scrittura nella sua complessità dal punto di vista esecutivo, in accordo con i principi del metodo Venturelli®.

Si tratta di un metodo unitario di abilitazione e riabilitazione grafo-motoria che prevede tappe graduali e sistematiche di intervento, secondo criteri e tecniche metodologiche coerenti basate sulla ricerca sperimentale.

Per i dirigenti scolastici  e Insegnanti

Pianifica e organizza corsi di formazione nella scuola dell’infanzia e nella primaria per gli insegnanti che intendono approfondire tematiche specifiche.

Obiettivi: per la scuola dell’infanzia, migliorare fin dal primo anno di frequenza i prerequisiti per la scrittura e le basi grafo-motorie degli alunni, prevenire eventuali disturbi di disgrafia e sviluppare in modo più armonico e graduale la postura, la prensione degli strumenti grafici e l’apprendimento del gesto grafico, facilitando così l’apprendimento della scrittura in stampato e in corsivo nel primo anno di scuola primaria.

Nelle classi prime di scuola primaria si intende promuovere corrette abitudini motorie, posturali e di presa degli strumenti grafici, ma anche esercizi grafo-motori, percettivi e strettamente grafici di preparazione (macrografia e pregrafismo) e di avvio alla scrittura sia in stampato maiuscolo sia in corsivo.

 

Per i genitori

Organizza incontri informativi sul metodo Venturelli® per genitori e per chiunque ne abbia interesse.

2) Il rieducatore della scrittura propone percorsi individualizzati per qui bambini che dopo la seconda classe della primaria non hanno ancora appreso il corretto gesto grafico e faticano a scrivere.

IL METODO VENTURELLI® E UN APPROCCIO UNITARIO DI EDUCAZIONE E RIEDUCAZIONE DELLA SCRITTURA

Per risolvere il problema della disgrafia, in Italia attualmente vi è un spaccatura tra il processo di ABILITAZIONE (insegnamento preliminare della scrittura a mano, appannaggio della scuola) e il processo di RIABILITAZIONE (interventi specialistici, prevalentemente a carico di neuropsichiatri, psicologi e logopedisti in ambito sanitario).

Anche nell’ambito della RIEDUCAZIONE esistono due posizione distinte:

Una di TIPO MEDICO che ritiene che le difficoltà del bambino siano insormontabili, in quanto dovute a cause neurobiologiche innate.

L’altra di TIPO PEDAGOGICO-DIDATTICO che individua possibilità di recupero di abilità inizialmente deficitarie, attraverso percorsi individualizzati di rieducazione della scrittura, poichè tale carenza viene attribuita sopratutto a mancati apprendimenti iniziali e quindi a fattori prevalentemente ambientali, educativi e scolastici.

Il metodo Venturelli, prevede un sistema unitario di abilitazione riabilitazione della scrittura che si avvale di tre fasi : ABILITAZIONE – POTENZIAMENTO  – RIABILITAZIONE  / prevenzione – potenziamento  – recupero.

Processo condiviso con altri studiosi della materia come ad esempio  Vio e Tressoldi.

Sarà svoltanto al termine di questi interventi educativi che si potrà sapere in che misura un bambino potrà essere recuperato e solo in ultima analisi si potrà ricorrere a strategie dispensative e compensative (A. Venturelli).

 

Esperto nei processi di apprendimento e DSA HomeWork Tutor

ALBO DEI PROFESSIONISTI FORMATI DA ERICKSON

Si occupa di gestire e progettare un piano didattico personalizzato per i compiti a casa per quei ragazzi che ne sentono la necessità.

Supporta le famiglie dopo la diagnosi dando le indicazioni per il percorso didattico più adatto ai ragazzi. Fornisce i software dedicati, pianifica metodi e orari di studio, suggerendo le azioni da intraprendere in collaborazione con la scuola e la famiglia.

(L. 10 anni)

PageLines-educatoredsa.jpg